Chi siamo

L’associazione nasce a Firenze nel 2003 da un gruppo di famiglie con figli autistici adolescenti o giovani adulti allo scopo di colmare il deficit di servizi dedicati a questa fascia di età. Opera sul territorio in collaborazione con varie realtà assistenzialistiche, sanitarie, culturali (Cesvot, Asl, Ente Cassa di Risparmio) per la formazione di personale qualificato e la sensibilizzazione alle tematiche dell’autismo. Periodicamente promuove progetti di intervento in favore di giovani autistici con vari obiettivi: valutazioni funzionali, attività educative, attività prelavorative, tempo libero, weekend di autonomia, vacanze estive. Dal 2011 affianca all’attività il progetto Autonomia. Finanziato dalla Regione Toscana si realizza nel Centro Casadasé, struttura diurna frequentata da una quarantina di adolescenti e adulti tra i 16 e i 40 anni con diverso livello di funzionamento. Assistiti da 8 educatori specializzati, gli utenti si adoperano nella varie attività di vita quotidiana: dalla cura della persona e della casa fino alla preparazione dei pasti e allo svolgimento di esercizi cognitivi e di apprendimento che includano anche l’uso del computer. Al termine del percorso ogni persona è avviata al suo progetto di vita, che prevede un’attività lavorativa, la più varia per intensità e livello. Casadasé mira a creare un gruppo di aziende disponibili all’inserimento lavorativo attraverso un’opera di informazione e formazione diretta alle aziende stesse.
 Di recente è stato avviato il progetto “I manuali di Casadasé” che consiste in un laboratorio di lavoro protetto dedito alla produzione di materiali didattici validi a stimolare l’area cognitiva e l’autonomia lavorativa. Uno spot prodotto da Mediaset e diffuso sulle principali reti nazionali ha contribuito lo scorso anno in Aprile, mese della dignità autistica, a sostenerne l’obiettivo. Altri progetti: Progetto Teatro secondo il Metodo Mimico Costa / Progetto Musei in sinergia con Associazione culturale L’immaginario e Fondazione Marino Marini / Progetto Book Box per la creazione di piccole biblioteche nelle sale d’attesa degli studi medici pediatrici / Progetto Scuola di vita / Progetto Cineforum / Progetto Partecipazione Sociale / Progetto Il cantastorie.
Via Giambologna, 14 – Tel. 055.4089345 – www.autismofirenze.org, info@autismofirenze.org

 

 

Nata dall’iniziativa di due storiche dell’arte, Cristina Bucci e Chiara Lachi, l’associazione culturale con sede a Firenze opera da molti anni nell’ambito dell’educazione all’arte, ai musei, alla storia con l’obiettivo di creare occasioni, strumenti e percorsi che diano a tutte le persone un ruolo attivo nell’interpretazione dell’opera d’arte, nella comprensione dei contenuti e nella costruzione dei significati.
Le proposte spaziano dal primo accostamento di bambini, giovani e adulti al mondo dell’arte, agli interventi specialistici di elevato profilo scientifico, ai progetti di accessibilità finalizzati all’inclusione culturale delle persone con disabilità. I referenti privilegiati sono dunque i musei, i comuni e altri enti che intendono valorizzare il proprio patrimonio culturale e artistico, associazioni e strutture di accoglienza per persone con disabilità, il mondo della scuola. Sul territorio è particolarmente attiva presso il dipartimento educativo del Museo Marino Marini e dei servizi educativi del Museo Horne.

Via San Gallo, 47 – Tel. 055.4620077 – immaginariofirenze@gmail.com

 

 

Fondata nel 2012 a Firenze alla presenza di Mikhail Piotrovski, direttore dell’Ermitage, è elemento integrante dell’International Hermitage Friends’ Club. I suoi obiettivi primari sono la tutela e la promozione dello straordinario patrimonio artistico del celebre museo sanpietroburghese (con particolare riguardo per l’arte italiana) e il rafforzamento dei legami culturali tra Italia e Russia. A questo scopo produce mostre, pubblicazioni ed eventi e organizza seminari, conferenze e viaggi. Accanto alle attività strettamente artistiche, l’Associazione si propone come partner qualificato per lo sviluppo di occasioni di scambio tra Italia e Russia anche a livello economico, turistico e nell’ambito della ricerca e delle nuove tecnologie per i beni culturali.
Nel prossimo futuro l’Associazione prevede di creare uno spazio istituzionale da dedicare a mostre, concerti, cinema, dibattiti e attività didattiche strumentali al raggiungimento delle proprie finalità.

Via de Guicciardini, 15 – Tel. 055.5387819 – www.amiciermitage.it, info@amiciermitage.it